domenica 7 aprile 2019

Nobile gesto di una collega della Municipale di Pozzuoli


Lei è il luogotenente Raffaella Cacciapuoti, responsabile della sezione di polizia commerciale dei vigili urbani di Pozzuoli.
E oggi ne parliamo per il commovente dono che, grazie ad un evento spiacevole capitatole durante l’attività lavorativa, lei stessa ha voluto fare a vantaggio di molti bambini gravemente ammalati.
Ma partiamo dal principio: a giugno dello scorso anno, Raffaella, durante un’operazione di servizio, fu aggredita verbalmente dal cameriere di un ristorante del lungomare.
L’uomo venne da lei denunciato per oltraggio a pubblico ufficiale ma, attraverso il proprio avvocato, dichiarandosi profondamente pentito e dispiaciuto per l’accaduto, lui offrì una somma di denaro, a titolo di  risarcimento per i danni morali patiti, sia alla vigilessa  che al comando vigili.
E il luogotenente, dopo aver accettato la cifra (500 euro), non ci ha pensato due volte: invece di intascarla, l’ha devoluta in beneficenza alla fondazione “Santobono-Pausilipon”, che si occupa di migliorare la qualità della vita di tutti i piccoli pazienti ricoverati in entrambe le strutture.
La somma, per espressa volontà di Raffaella, è stata destinata a finanziare il progetto per gli “stati vegetativi infantili”, ossia a creare un’area destinata ai bimbi che hanno perso in modo irreversibile tutte le loro funzioni cognitive e intenzionali, e ai loro familiari che desiderano assisterli con continuità anche in ospedale.
Non c’è da aggiungere molto altro, se non il nostro plauso per questo concreto atto di solidarietà, la speranza che sia da stimolo per altri potenziali benefattori e  la convinzione che, tra i vigili urbani di Pozzuoli (già distintisi per iniziative del genere), sotto la scorza di molte divise, spesso malviste, criticate dall’opinione pubblica, battono tanti cuori grandi e pieni di amore verso chi è meno fortunato.
Fonte:
https://www.pozzuoli21.it/dalloffesa-alla-beneficenza-vi-raccontiamo-il-nobile-gesto-di-una-vigilessa-di-pozzuoli/

sabato 6 aprile 2019

Campionati mondiali delle forze di Polizia e Polziia Locale: a Lodi le gare internazionali di nuoto

Da Abu Dhabi a Lodi. 
Dal 19 al 26 settembre 2019 si svolgerà per la prima volta in Europa, in particolare in Regione Lombardia, la terza edizione dei Campionati mondiali dell'Usip, l'Unione sportiva internazionale delle polizie. 
Anche Lodi sarà protagonista della manifestazione che nel 2017 si è tenuta negli Emirati Arabi Uniti: alla piscina Faustina si disputeranno infatti le gare di nuoto.

"Per la nostra città è un onore rappresentare l'intero Paese ospitando un evento sportivo di portata mondiale - afferma il Sindaco Sara Casanova -. Alla piscina Faustina si terranno le gare di nuoto. Oltre all'altissimo livello delle competizioni agonistiche che i cittadini potranno apprezzare, ritengo che i Campionati avranno un'importante ricaduta sulle attività produttive, per l'indotto generato dalla presenza delle delegazioni internazionali che accoglieremo per diversi giorni. Ringrazio la Polizia Locale di Lodi che si è già attivata per coordinare tutti gli aspetti organizzativi del Campionato che per il Comune non comporterà costi, grazie alla mobilitazione di numerosi sponsor locali". 

Sabato pomeriggio, al Palazzo delle Stelline di Milano, il Sindaco Casanova ha partecipato alla consegna della fiaccola dei Campionati da parte dello sceicco Ahmad Nawaf Al Sabah, figlio maggiore del principe ereditario del Kuwait e presidente Usip. La cerimonia si è svolta alla presenza dell'onorevole Claudio D'Amico che ha portato i saluti del vice premier Matteo Salvini, dell'eurodeputato Angelo Ciocca, del consigliere regionale Gianmarco Senna e di Antonio Barbato, presidente dell'Associazione sportiva delle polizie municipali d'Italia (Aspmi) a cui è stato conferito il mandato internazionale per l'organizzazione dell'evento. 
Sono sei le discipline in cui si cimenteranno gli atleti delle forze di Polizia e di Polizia locale di circa 70 Paesi del mondo: nuoto a Lodi, 10 km di corsa a Monza, ciclismo sul Lago di Garda, fossa olimpica e skeet a Battuda (Pavia), judo e jiu jitsu a Sesto San Giovanni, tiro dinamico a Uboldo (Varese).  Al termine della cerimonia di consegna della fiaccola, il sindaco Casanova, insieme al vicepresidente Aspmi Massimo Re e ad alcuni membri del comitato organizzativo dei Campionati, ha effettuato un sopralluogo alla piscina Faustina, a cui seguiranno altri incontri tecnici tra Sporting Lodi e il Comitato e per definire gli aspetti relativi alla sicurezza e ai servizi di accoglienza.   

Lodi, 24 marzo 2019.  


fonte: Comune di Lodi

Per saperne di più: leggi qui

La cerimonia della consegna della fiaccola.

Tutti gli aggiornamenti sulla manifestazione Mondiali Uisp 2019

Anche la Polizia locale adotta i droni a supporto delle sue attività di sicurezza urbana

La Polizia Locale di Ceriano Laghetto adotta droni per il controllo del Parco delle Groane nella lotta a spaccio e degrado ambientale- Servizio del Tg3 Lombardia ed.19,30 del 5 aprile 2019

sabato 13 ottobre 2018

Un lavoro non sempre apprezzato e tutelato,una presenza spesso discreta, ma che viene ricercata continuamente dalla gente per risolvere le piccole/grandi problematiche quotidiane in città


Contributo video di Heroes Corner (You Tube)
                                  



 Pubblicato il Rapporto ANCI sull'Attività della Polizia Locale 2018  leggi tutto

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

venerdì 13 luglio 2018

Un Ponte per la Polizia Locale Italiana

L'Associazione Nazionale Polizia Locale si unisce al dolore delle tre famiglie che, ieri a Desenzano del Garda ed oggi a Napoli e Bologna, hanno subito la tragica perdita di loro familiari e nostri colleghi in servizio.
In questa triste circostanza l'ANPOL riteniene che nell'unità e nella solidarietà della nostra Categoria si debbano cercare i mezzi più idonei per portare all'attenzione delle Istituzioni l'urgente necessità di porre rimedio alle lacune normative e organizzative di questi ultimi decenni e attuare, con somma urgenza, tutte quelle azioni e iniziative più utili a disinnescare, ricercare e contenere le condizioni di malessere emotivo e psicologico che hanno portato numerosi operatori di polizia e della sicurezza a compiere insani gesti estremi verso se stessi. Riteniamo che l'iniziativa attuata dai colleghi della P.L. di Milano, congiuntamente ai colleghi dell'Associazione Cerchio Blu promossa da Graziano Lori sia un primo passo verso questo proposito.



Approfondimenti

Convegno a Milano 27/11/2017  "IL SUPPORTO PSICOLOGICO NELLE FORZE DI POLIZIA E DEL SOCCORSO "